Sette modi in cui il gioco d'azzardo ha influito sulla scienza moderna

La matematica dei 17471

Il gioco dei dadi e la nascita di una nuova scienza Nel XVI secolo, non esisteva un modo per quantificare la fortuna. Se durante una partita di dadi qualcuno metteva a segno due sei, la gente attribuiva la cosa alla fortuna. Ha deciso di affrontare la questione su base matematica, e ha scritto uno dei primi manuali per i giocatori d'azzardo, "Liber de ludo aleae", che contiene oltre allo sviluppo del calcolo delle probabilità, anche riflessioni morali, storiche e tecniche sul gioco dei dadi. Cardano ha gettato le basi di quella che oggi viene chiamata Teoria della Probabilità. Grazie al suo metodo Cardano ha ottenuto vantaggi decisivi nelle sfide a cui ha partecipato, inoltre la matematica ha progredito in un nuovo campo di studio. Il problema dei punti Supponiamo che state giocando a testa o croce con un vostro amico, e il primo a vincere sei lanci riceve euro. Come dovreste dividere il 'montepremi' se la sfida si chiudesse prima con un risultato di a vostro favore? Il concetto è ormai una parte fondamentale dell'economia e della finanza: calcolando il valore atteso di un investimento, siamo in grado di calcolare quanto vale ciascuna delle parti. Nel caso dei lanci di moneta, il vostro amico che è sotto per dovrebbe ottenere tre lanci corretti di fila per vincere.

Table of contents

Invia Febbre, la chiamano. Malattia, piuttosto. Il virus si diffonde in bar, caffè, ristoranti, fast-food, osterie, trattorie, sale giochi, tabaccherie, alberghi, circoli privati, persino stabilimenti balneari: ovunque ci sia una slot machine. Ma forse fa più sensazione tradurre: sono tra mila e 2,3 milioni di persone. I giocatori d'azzardo patologici oscillano tra le mila e il milione e mezzo.

La matematica 41721

Leave a Reply

Your email address will not be published.*